Accedi

Massimo Amici

Fidenza

Incidente sul lavoro a Fidenza dove un uomo di 47 anni, Massimo Amici, è deceduto asfissiato nell’autocisterna del suo camion dove era sceso forse per recuperare una guarnizione caduta. È successo sul retro dello stabilimento Giotti, importante azienda di imbottigliamento. Inquirenti al lavoro per ricostruire la dinamica di quanto successo.  
 Ennesimo incidente sul lavoro in Italia. Un 47enne è deceduto nell’autocisterna del suo camion dove era sceso forse per recuperare una guarnizione caduta. È successo questa notte a Fidenza, in provincia di Parma, sul retro dello stabilimento Giotti, importante azienda di imbottigliamento, che si trova in via Otto Mulini. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il camionista – Massimo Amici, residente a Morrovalle, nel Maceratese – intorno alle 2, dopo aver scaricato del vino, stava arieggiando il mezzo quando è sceso dalla botola superiore ed è rimasto probabilmente asfissiato. Oltre ai militari sono intervenuti vigili del fuoco e 118 ma inutili sono stati i tentativi di rianimarlo. Sarà fatta l’autopsia per fare chiarezza su quanto accaduto, su cui continuano gli accertamenti da parte dei carabinieri e dagli uomini della Medicina del lavoro dell’Ausl di Parma. Il mezzo è stato sequestrato.

Aggiungi memoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stelline votive

Added By memory place

memoryplace

Cerca

Si prega di scegliere la categoria per visualizzare i filtri

Iscriviti alla nostra newsletter

Inserisci la tua mail

Commenti recenti