Accedi

Carlo Carrara

Bergamo

Carlo Carrara, imprenditore della stampa, si è spento all’età di 77 anni. Imprenditore di successo, tenace lavoratore ma soprattutto uomo generoso e benvoluto.

Da linotipista Carlo si mise in proprio e nel 1981 fonda la Cpz a Cenate Sotto in un locale di appena 200 metri quadrati in affitto. Un’impresa che pare una scommessa, ma che a fine anno chiude con un primo bilancio di 120 milioni di lire.

Ogni anno un investimento in nuovi macchinari e specializzazioni nelle più moderne tecnologie. La Cpz si perfeziona in stampa digitale, offset, rotativa, accanto al core-business della stampa di libri, brochure, riviste, cataloghi, depliant. A questo affianca soluzioni per ogni categoria merceologica nel packaging e in ogni materiale espositivo: sviluppo tecnico progetto, sviluppo prototipi, possibilità di utilizzo cartone di ogni grammatura e qualità, progetti speciali in materiali plastici e tessili.

Si affianca di professionisti e crea una squadra attorno a sé in grado di migliorare ogni anno. Nel 1999 cede l’azienda al figlio Marzio, pur rimanendo sempre operativo nell’impresa.
Nell’aprile del 2017 la Cpz apre ad un risiko che trasformerà tutto il panorama del settore. Nell’aprile di quell’anno Cpz acquista dal Nuovo Istituto Italiano d’Arti Grafiche Spa il ramo d’azienda operante nel settore calendars and diaries, che in precedenza apparteneva alla società Arti Grafiche Johnson Spa. La società neonata viene denominata Boost e viene definita anche l’acquisizione di Lediberg Spa, società leader mondiale nella stampa di agende e notebook, che però sta attraversando un periodo non proprio felice.

Con una serie di azioni finanziarie si crea il più importante produttore mondiale di agende e quaderni non datati. Alla fine del 2019 il Gruppo Cpz e Boost si fondono in un solo soggetto, Boost Spa: quattro sedi produttive in Italia, numerose filiali, anche dotate di capacità produttiva, all’estero (tra le altre, in Germania, Francia, Inghilterra, Spagna, Olanda, Polonia, Romania, Grecia, Emirati Arabi, Stati Uniti e Brasile) dando lavoro a più di mille dipendenti.

Oggi, direttamente o attraverso i partner commerciali, Boost Spa è presente in oltre 30 paesi nel mondo, sia nel mercato retail sia in quello business, con una capacità produttiva di oltre 70 milioni di pezzi l’anno e facendo di Bergamo la capitale mondiale delle agende e dei taccuini.

Tutto ebbe origine da un capannone di 200 metri quadri in affitto, un’intuizione e tanta dedizione di Carlo Carrara.

Fonte:

È morto l’imprenditore Carlo Carrara, fondò la Cpz – BergamoNews

Aggiungi memoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stelline votive

Added By memory place

memoryplace

Cerca

Si prega di scegliere la categoria per visualizzare i filtri

Iscriviti alla nostra newsletter

Inserisci la tua mail

Commenti recenti